Il mare

“Voglio saltare nell’acqua per cadere sul cielo”(P. Neruda)

“Il mare
vuol sollevare
il suo coperchio.

Giganti di corallo
spingono
con la schiena.

E nelle grotte d’oro
le sirene tentano
una canzone che addormenti
l’acqua”.
(F.G. Lorca)

“Uomo libero, sempre tu amerai il mare!
Il mare è il tuo specchio; tu miri, nello svolgersi
infinito delle sue onde.
La tua anima. Il tuo spirito non è abisso meno amaro”.

(C. Boudelaire)

“Scavalcare il muretto che divide
la strada dal sentiero di cemento sopra il litorale.
Mi riporta acutamente alla memoria
qualcosa che da tempo mi è già noto.
La minuscola allegrezza delle rive del mare.
Tutto s’affolla sotto il basso orizzonte:
la spiaggia scoscesa, l’acqua azzurra,
le rosse cuffie per il nuoto,
gli asciugamani, il fresco ripiegarsi delle piccole
onde silenziose sulla calda sabbia gialla e,
più lontano, un bianco bastimento immobile
nel meriggio.”
(P. Larkin)

Ieri tutto il giorno al mare, giornata stupenda… “uomo libero, sempre tu amerai il mare!” Ho passato ore sdraiata a guardare quell’orizzonte azzurro infinito…

W il Blog, M e-mail!!

Essere entrata per caso nel mondo del Blog mi ha dato e continua a darmi una bella sensazione.
Aver incontrato persone con le quali condividere idee e sensazioni ed instaurare con alcune di essere una corrispondenza quasi quotidiana, per me che scrivere è un “vizio secolare”, mi induce più volte a ringraziare virtualmente l’inventore di questo fenomeno.
Ora la cosa più sorprendente, ma più che altro irritante è che, diventando un pochino più esperta di PC per motivi di lavoro, ho cominciato ad usare anche la posta e-mail pensando di rimanere, ahimè, come per il Blog, un pochino più in intimità. Invece no.
Tutti si sentono in diritto di invaderti.
Tutti pensano che valga la pena di rubarti minuti con messaggi di ogni genere. Sarebbe così bello trovare solo quelli richiesti.
Quelli importanti su cui riflettere, quelli che si aspettano. Invece no.
C’è sempre una certa Luisa o Loredana o “vattelapesca” che avverte, anche chi non ha interesse al fatto, di essere una studentessa a cui piace tanto spogliarsi mentre c’è qualcuno che la fotografa, suggerendo di cliccare per trovarla. Ci sono offerte particolari per chi usa Internet spesso o per chi, invece, lo fa raramente. Viaggi in offerta, vacanze premio, Borsa…
Tutto in quantità da supermarket in offerta speciale.
Insomma l’E-MAIL è molto spesso invadente e rischiosa perchè ti riempie di una miriade di notizie che non ti interessano e, a volte, suscitano anche timore.
Giorni fa ho ricevuto una posta in inglese da parte di non so bene chi (sicuramente un imbecille che di questi tempi gioca con il fuoco!) che mi accusava di avergli dato, “senza via di scampo”, del terrorista.
Sarebbe bene, visto che apparteniamo chi più chi meno a questo giro, pregare il grande popolo dei maniaci delle e-mail di darsi una calmata.
E proviamo invece a sognare: apriamo il computer, vediamo la posta, contiene solo qualche busta, poche lettere scritte solo per noi.
Lettere che ci interessano davvero!