Incontri… per caso

118507169_10220858055432818_1150670246004636917_o

 

Nella vita ci sono incontri e incontri.  Casuali e qualche volta fortunati.

Vivo in questo paese da più di trent’anni, conosco persone, alcune le frequento, alcune solo “di vista” (ma loro conoscono bene me…, si sa che nei paesi si conoscono un po’ tutti…).

Altre, quelle più importanti, quelle con le quali era nato un feeling, sono volate in cielo…

Poi un giorno d’estate, vieni a sapere che c’è un piccolo locale, un wine bar, in altri tempi  spesso chiuso per cattive gestioni, che ha cambiato proprietario e che è diventato, grazie alla nuova, un piccolo circolo culturale.

DACATE, questo il nome del locale gestito da Caterina dove musica, arte, food ed un buon bicchiere di prosecco si intrecciano meravigliosamente.  E quì viene il bello!

Durante i mesi di giugno, luglio e agosto, oltre a varie manifestazioni musicali, canti e serate di flamenco, il locale ha ospitato diverse mostre di quadri, a cui hanno partecipato professionisti e dilettanti.

Ho colto la palla al balzo e dopo aver presentato i miei quadri, con l’approvazione di Caterina, d’accordo con lei ho organizzato una mostra con le mie nuove opere.

Sabato scorso c’è stata l’inaugurazione con un successo che non mi aspettavo.

Emozionata come sempre…

 

 

12 pensieri riguardo “Incontri… per caso

  1. Grazie carissima, gli apprezzamenti mi danno la forza ed il coraggio per continuare. La mostra sta andando molto bene e sono contenta di aver trovato una persona che ama l’arte in tutte le sue sfaccettature. Una persona veramente in gamba!

    Da qualche giorno sono tornata da una gita all’Abetone, decisa all’ultimo minuto per festeggiare l’anniversario di matrimonio. Tra sentieri, boschi e laghetti ho riempito gli occhi di una natura meravigliosa e la testa di una pace immensa, soprattutto in questo periodo per noi tutti molto burrascoso.

    Ti lascio un grande abbraccio, non solo virtuale!

    Piace a 1 persona

  2. Prima di tutto complimenti per la tua mostra: se tutti i tuoi quadri, cara Mary, sono come quello pubblicato non è difficile che tu abbia un successo strepitoso.

    (“Sguardo, postura,
    collo addirittura:

    Nel tuo cuore, di’
    quanto ci sta Modì?!”)

    E veniamo a titolo del tuo post “Incontri per caso” per precisare che incontri particolari oltre che per strada possono avvenire, sempre per caso, pure . . .

    DENTRO UN ASCENSORE

    T’ho rincontrato . . . dentro un ascensore,
    “Ooooh!” — all’ultimo piano andavamo
    entrambi — “Ciao”, “Ciao” . . . Un batticuore
    ci prese: foglie al ramo eravamo

    per improvviso vento. “Come va?”
    “E come deve andare? . . . Bene, bene . . .
    E tu?” . . . “Benissimo! . . . “Lo vedo” . . . “Dico, ma
    chi lo doveva dire? . . . Una viene

    in banca e chi ti incontra . . . E’ proprio vero
    che il mondo è piccolo”, e fu qui che
    mi riguardasti tutto per intero

    senza più dire una parola . . . e
    al mio “Che c’è?”, in modo assai sincero
    dicesti sol “Che bei tempi con te!”

    La porta si aprì. Settimo piano.
    Ti detti il passo, “Ciao”, e tu la mano

    a me porgesti con delicatezza,
    sorridendo, e forse con tristezza,

    ripensando a nostra giovinezza.

    (Cassandro)

    Piace a 1 persona

  3. Cassandro, che gentile che sei! Addirittura dei versi (non smetterai mica di pubblicarne, vero?) per omaggiare i miei lavori!

    Ebbene sì, nel cuore, ma soprattutto in questa fase pittorica che evolve continuamente, c’è e ci sarà sempre il mio artista preferito, Amedeo Modigliani.

    Picasso una volta disse: “I cattivi artisti copiano, quelli buoni rubano.” Ed io ho cominciato a rubare…

    Gli incontri per caso fanno parte della nostra vita. Il Lui e la Lei della tua poesia, una volta forse innamorati, si sono ritrovati dentro un’ascensore, dopo tanto tempo… e la delicatezza del gesto…

    “Ti detti il passo, “Ciao”, e tu la mano

    a me porgesti con delicatezza,
    sorridendo, e forse con tristezza,

    ripensando a nostra giovinezza”.

    mi fa pensare a tanta malinconia…

    Ciao carissimo e salutami l’amico Sergio che da molto non si fa sentire… anche lui ha qualche problema con i “blocchi”?

    "Mi piace"

  4. Eccomi qui, carissima bravissima pittrice modigliana.

    No, io non ho problema con i blocchi letterari, Mary, quanto piuttosto ho necessità di difendermi dall’altrui tentativo di pormi dei blocchi, specialmente in materia quanto mai importante per la mia sussistenza.

    Non ci credi? Ma io la espongo subito questa necessità, sempre facendo ricorso come prestanomi ai personaggi della famigerata commedia, ormai in gran parte quasi pubblicata per intero su questo blog oltre che su quello dell’amica Vitty.

    QUATTROMILA

    (Lei)
    — “Va bene, l’ho capìto, dici che
    alle ultime botte ormai sei.
    Non obietto . . . Beh, come potrei?
    Lo sai di certo tu meglio di me . . .

    Non sostenevi che l’uomo ne aveva
    in tutto . . . quattromila, e niente più?
    Per ciò . . . ‘tu alle ultime’ . . . credeva
    la mia testolina suppergiù

    che ne avessi ancora . . . trenta! . . . Cento! . . .
    Ma da che stiamo assieme . . . quattromila
    le hai già fatto sol con me . . . e a stento

    ti blocco . . . Noooo, tu non stai stando in fila! . . .
    Tu sei tutt’altro che un fuoco spento! . . .
    Tu per finir ci vuol chi ti fucila!

    A Tòfolo tu vallo a raccontare!
    Per me in materia sei da analizzare.

    . . . E lasciami ogni tanto respirare!
    Dei blocchi verso te dovrei piantare.

    Ma mettiti un poco a pitturare,
    e fai i bollenti spiriti calmare”.

    ° ° °
    (Lui)
    — “Anch’io mi meraviglio un po’ di ciò
    che, come noti, mi sta succedendo.
    Non lo pensavo, credimi, però
    le cose stan così, a Dio piacendo.

    Ed anche a me piacendo, anzi . . . direi . . .
    di essere con te . . . mitragliatrice.
    E’ grazie a te, che sei . . . come sei . . .
    che in tilt è andata la calcolatrice.

    Secondo i miei conteggi io sono
    alle ultime botte . . . Ma che fare
    se manco sembra? . . . E mica abbandono,

    se vogliono mi debbono obbligare!
    No, non mi muovo . . . resto buono buono
    con te, che ben mi aiuti . . . a sballare.

    Che fossi anche tu da analizzare? . . .
    Stai ferma e buona! . . . E dài . . . E non scappare!

    E fammi il . . . cinquemila superare!
    Niente blocchi perciò. A disegnare

    c’è tempo, amore . . . Ah, e poi mi pare
    che i pittori . . . beh . . . lasciamo stare!

    (Sergio Sestolla)

    Piace a 1 persona

    1. Ah Sergio, che bricconcelli i protagonisti della “famigerata” commedia! Ne sanno una più del diavolo, come si dice dalle mie parti.

      Immaginare questo Lui che, preso dalla passione e restio ad essere bloccato, non riesce a controllare i suoi bollenti spiriti di fronte a Lei…

      “E lasciami ogni tanto respirare…”

      Mi ha fatto veramente sorridere. Ma l’amore, si sa, fa questo ed altro…e non c’è pittura che tenga…anche se…molti grandi artisti, presi com’erano a ritrarre le loro muse…beh sappiamo come andò a finire!

      Grazie carissimo amico per i versi sempre graditissimi e grazie per il “bravissima pittrice modigliana”! So’ soddisfazioni!

      "Mi piace"

  5. Ma tu ti vuoi male, Mary!

    Se scrivi che i miei versi ti sono sempre “graditissimi” sei costretta poi a sorbirtene degli altri !

    Come ad esempio questi, sempre con riferimento all’arte in cui eccelli da tempo (sbaglio o il quadro pubblicato è stato eseguito nel 2019!)

    Ancora brava.

    AMMIRARE L’ARTE
    (Fate casino, ma , , ,)

    Fate casino, su’, cari ragazzi,
    l’arte ammirate pur se gran baccano
    fate fra voi . . . fare “cose ‘e pazzi”
    perdonato vien se non invano

    un Caravaggio voi avete visto
    un Botticelli, il Tondo Doni e
    la Fornarina o di Giotto il Cristo,
    la Cappella Sistina, il Mosè.

    Pur se non si riempie il paniere
    d’acqua si bagna, resta qualche cosa
    in mente sempre, e un dì con piacere

    voi lo ricorderete, e sarà rosa
    per voi, o di buon vino un bicchiere.
    La bellezza dell’arte è contagiosa

    pur se soltanto un po’ su voi si posa.

    Si, l’ammirarla più buoni vi fa
    e di ciò gran bisogno, ah, se ci sta.

    Ripeto, fate pure un gran casino
    ma l’arte incamerate, anche pochino.

    Vi son concessi pure baci e abbracci,
    oppur due selfie innanzi ad un Carracci.

    Sarà vostra compagna nel cammino
    di vita, e segnerà il vostro destino.

    Amate Michelangelo o Dalì,
    la Emme Iacobini o Modì,

    un Pietro da Cortona o un Bronzino,
    un Andrea del Sarto o un Perugino.

    E or via! . . . A piedi oppure in motorino.

    (Sergio Sestolla)

    "Mi piace"

    1. “Costretta”?? Ma Sergio caro, non avevo lanciato il motto “una poesia al giorno toglie il medico di torno”? E’ per questo motivo che trovo “graditissimi” i tuoi versi e…guai se smetterai di regalarmene!

      Ma tornando a questa tua ultima composizione… che sorpresa trovare il mio nome tra i Grandi dell’Arte! Non avrai esagerato un po’??

      Scherzi a parte, la tua “Ammirare l’Arte ” mi ha fatto tornare in mente, a proposito di giovani, una mia visita al museo del Louvre di qualche anno fa. Proprio in una delle sale dei pittori rinascimentali, c’erano delle scolaresche, ragazzi seduti in terra che muniti di blocchi da disegno, matite e carboncini, ritraevano le opere immortali di cui eravamo circondati.

      Non nascondo di aver provato un po’ d’invidia per quei giovani che avevano avuto la fortuna e la possibilità di poter intraprendere studi artistici, e che così presi e così affascinati…

      “… la bellezza dell’arte è contagiosa
      pur se soltanto un po’ su voi si posa”

      e ancora…

      “Sarà vostra compagna nel cammino
      di vita, e segnerà il vostro destino…”

      Quanta verità in queste parole, caro Sergio, sempre grazie per questa tua sensibilità!

      "Mi piace"

  6. Ed anche per oggi “puoi toglierti il medico dattorno”.

    Pure qui è infatti possibile, cara Mary, imbattersi in una esperienza come la tua al Louvre e provare le tue stesse sensazioni.

    A me è capitato dentro la chiesa di San Pietro in Vincoli.

    COPIARE IL MOSE’

    3 . . . 6 . . . 10 . . . 15 . . . 18

    càspita quanti son questi studenti

    delle Belle Arti! . . . Come Giotto

    con la pecora bianca attenti attenti

    — seduti a terra con i lor strumenti —

    di copiare cercano il Mosè

    in questa chiesa che per un pochino

    ben si trasforma in palestra e

    permette di osservare da vicino

    ai giovani il moto repentino

    . . . fermato . . . in quel gran capolavoro,

    e li educa al bello, ed acuisce

    al massimo così tutta la loro

    capacità di fare un dì avvertire

    che bellezza non è solo decoro

    di chiese e palazzi come sfondo,

    ma serve a fare progredire il mondo.

    E la bellezza, come ben si sa,

    è poi “promessa di felicità”.

    Controlla alla fine i lor disegni

    la brava insegnante, e li corregge,

    perché possano un giorno essere degni

    del Buonarroti, e quindi uscir dal gregge.

    Il “chi più sa più vale” il mondo regge!

    (Sergio Sestolla)

    "Mi piace"

    1. Perdonami caro Sergio se ho tardato a risponderti, ma ho avuto problemi con internet e non sono riuscita a collegarmi. Finalmente ora è tutto risolto ed eccomi fra di voi!

      Quindi abbiamo avuto la stessa esperienza? Tu a Roma, io a Parigi… Sarebbe bello tornarci, visitare tante altre cose che il poco tempo di allora non mi ha dato la possibilità. ..ma adesso con quello che sta accadendo con questo maledetto virus non si può fare!!

      Hai ragione, la bellezza dovrebbe far progredire il mondo, ma oggi sono poche le persone che riescono a capire veramente tutto ciò, presi come sono dalla sola tecnologia e da eventi così effimeri… E pochi quei giovani che riescono ad uscire dal “gregge”!!

      Grazie ancora per i tuoi versi, caro Sergio, e a presto rileggerti.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...