I matrimoni di una volta…

 

 

 

E così anche la "piccola di casa" è convolata a nozze. Civili, per il momento, ma ormai lo sappiamo: non esistono più i matrimoni di una volta, come le mezze stagioni.

I tempi cambiano, i figli anche, le unioni pure.

Una volta, se c’erano le possibilità economiche si finivano gli studi,  poi un impiego sicuro, un ragazzo/a di buona famiglia, la ricerca di un "nido" dove vivere, il matrimonio, i figli.

Oggi si comincia dalla fine. E non credo sia accaduto solo alle mie due ragazze.

Dopo mesi e mesi di esami di coscienza,  innumerevoli interrogativi sul come e perchè e lunghe conversazioni con le interessate ormai donne, sono arrivata alla conclusione che i valori, l’educazione e l’amore per la famiglia trasmessi loro, hanno avuto esito positivo. Al di là di un’università da finire, al di là di un impiego sicuro, al di là di stereotipi non condivisi.

E’ cambiata la forma, ma la sostanza è la stessa.

Così,  la mattina dell’ultimo giorno di ottobre durante la breve, ma ugualmente commovente cerimonia in Comune, attorniata da pochi intimi, nel sussurrare l’inevitabile "sì", ho visto negli occhi della mia "piccola" tanta gioia e felicità.

Lacrime e sorrisi che mi hanno fatto dimenticare l’influenza ed il malessere di quel giorno, lacrime e sorrisi che mi hanno fatto dimenticare per un momento la malattia ed  i conseguenti problemi di una persona cara, lacrime e sorrisi che mi hanno fatto ricordare che la nostra vita è una ruota: al compimento di una, vissuta bene fino in fondo ed arrivata quasi al buio, ce n’è un’altra che aspetta di vedere la luce…

E… speriamo che sia femmina! Visto che riescono così bene…

 

 

 

 

 

 

16 pensieri riguardo “I matrimoni di una volta…

  1. Già, oggi si comincia dalla fine. Credo che dovremo abituarci a vedere scomparire tutte le “regole” conosciute. Ma sì, non scoraggiamoci troppo. L’importante è sentirsi a posto con la coscienza e cercare di vivere serenamente, in armonia con se stessi, i familiari ed il mondo. Beh, non sempre è facile, però ci si prova. Auguri agli sposini…:)

    "Mi piace"

  2. Grazie per gli auguri Gianino! Oltre a veder scomparire tutte le “vecchie” regole, mi è sparita anche la foto del mare sardo nell’intestazione… Volevo inserire una bella foto autunnale che ricordasse il mio giardino in questo periodo ed invece… ma che so’ ‘sti CSS? Aiutooooooo!

    "Mi piace"

  3. Cambieranno le forme Mary,ma l’Amore è sempre uguale da che mondo è mondo. Auguri per il matrimonio. La foto che hai messo ci da’ l’immagine di una bella famiglia unita e felice. Complimenti e auguroni a tutti!!!

    I guai per il mio blog sono iniziati con la sparizione della foto sul titolo. Più che altro ho avuto difficoltà nel ripristinare il tutto perchè non sono esperta di linguaggio informatico. Con l’aggiunta di qualcosa che non funziona in Tiscali. Ancora devo avere una risposta precisa. I famigerati CSS sono i codici racchiusi nell’area personalizzata del tuo blog . Prima di fare qualsiasi cambiamento o correzione ,ti consiglio di copiancollare e salvare tutta la pagina dei codici.

    Incrocio le dita per te e ancora tanti auguri per gli sposi. ( ma quanto è bella tua figlia!!!!)

    "Mi piace"

  4. Dimenticavo…un consiglio. Come ho già detto ad Olga, nel blog di Ariela, da tempo è attivo sulla piattaforma Tiscali, un forum. Ci sono diversi argomenti, tipici di ogni forum. Però è utilissimo perché c’è una sezione che riguarda espressamene i blog ed i vari problemi connessi. E’ moderato da uno dello staff che risponde anche a domande ed eventuali problemi sull’utilizzo del blog. Ti lascio l’url (clicca nell’indirizzo sotto il commento). Basta registrarsi, ma è semplicissimo: devi inserire l’indirizzo di posta Tiscali e la stessa password.
    Scorrendo la pagina del forum, trovi “Tiscali blog”…dedicata proprio a tutti i problemi relativi al blog. Ma puoi anche segnalare dei post interessanti o intervenire nelle discussioni con suggerimenti e consigli. Mi sembra un buon servizio e può essere utile nel caso si abbiamo inconvenienti tecnici: ti rispondono subito. Prova…:))))

    "Mi piace"

  5. Carissima Mary augurissimi davvero! E che belli che sono…davvero una bellissima famiglia. Tua figlia poi è veramente radiosa e la tua nipotina una meraviglia. Si, è vero forse oggi si comincia dalla fine, però nello stesso tempo mi sembra che proprio per questo ci si arrivi con più convinzione, maturità e consapevolezza. In mezzo a tutta questa gioia, mi dispiace leggere di una persona a te cara che non sta bene ma spero possa esserti di consolazione sapere, come scrivi, che ha avuto una bella vita vissuta bene e sicuramente piena d’amore e che avendo ben seminato continuerà a vivere sempre in te e in tutte le persone che le vogliono bene.
    Per fortuna che anche nei momenti difficili la vita ci regala gioie immense…e magari stavolta sarà un bellissimo maschietto, chissà…Tienici aggiornati. Un saluto affettuoso 🙂

    "Mi piace"

  6. * Alice carissima, il desiderio di una madre per i figli è che, anche se si comincia dalla fine… tutto vada nel migliore dei modi e che soprattutto ci sia serenità ed amore. E’ importante.
    Mi auguro che sia un maschietto, per la felicità del nonno in mezzo a tutte queste femmine!!

    * Ariela cara, non preoccuparti, so quanto sei impegnata. Sono stata a Roma due giorni, sempre per i motivi che sai. Appena posso ti scrivo anch’io.

    * Giano carissimo, grazie per i suggerimenti. Ho provato a registrarmi in quel Forum, ma ho avuto problemi. L’inserimento della foto del mare meraviglioso non è stata opera mia, ma di un’amica blogger molto in gamba che sa di CSS. Ho provato a seguire da sola le sue indicazioni ma… ploff! è sparito tutto. Che ne dici di questa nuova veste? Io adoro il blu…

    * Vitty cara, grazie per i complimenti e gli auguri. La “bella famiglia” continua a crescere… a maggio sarò di nuovo nonna e ad agosto… ancora una nuova nascita. Sembra che le sorelle si siano messe d’accordo, nonostante la lontananza… Anch’io ci capisco poco d’informatica, così ho abbandonato i CSS ed ho trovato questa nuova veste bella e pronta, che ne dici?

    "Mi piace"

  7. Complimenti per un post — inserito ora in una grafica eccezionalmente bella — pieno di consapevolezza e di piacevole humour, a cominciare da
    **la *piccola di casa* è convolata a nozze. Civili, per il momento, ma ormai lo sappiamo: non esistono più i matrimoni di una volta, come le mezze stagioni**,
    per proseguire con
    **Una volta, se c*erano le possibilità economiche si finivano gli studi, poi un impiego sicuro, un ragazzo/a di buona famiglia, la ricerca di un *nido* dove vivere, il matrimonio, i figli. Oggi si comincia dalla fine**,
    per concludere con
    **E… speriamo che sia femmina!** (tiriamo l*acqua al proprio mulino, eh!)

    Hai proprio ragione, Mary, tutto è sovvertito, ma non scordiamo che per come ci ha insegnato la letteratura più recente **bisogna che tutto cambi perché tutto resti come prima**, viceversa ci sarebbe la morte per inedia!

    Tutto oggi è *a mezzo*, non solo le stagioni, ma pure le porzioni al ristorante, nonché la verità, che è stata soppiantata dal . . . verosimile!

    Auguri comunque a chi ha il titolo di moglie e a chi ha il titolo di compagna (che fra l*altro è molto più beneaugurate perché deriva da **cum pane**, colei con la quale si divide il pane), lasciando nel dilemma tutti noi un po* all*antica, che non sappiamo ancora decidere, se è meglio il matrimonio o la convivenza, e quale è l*impatto di queste due forme di vita a due nei confronti dei figli che Dio ha mandato e che noi abbiamo l*obbligo sempre e comunque di rendere sereni.

    MATRIMONIO O CONVIVENZA

    Mi chiedi se sia meglio convivenza
    oppure matrimonio: che ne so
    se sia maggiore la convenienza
    dell*uno o dell*altra, io non ho

    esperienza per potere dire
    che meglio si vivrà senza il contratto
    oppure se più vale riuscire
    a stare bene insieme con il patto

    di amarsi, e finchè amore esiste.
    Se fosse sol per noi sceglierei
    la convivenza e se amor resiste

    fino alla fine . . . Ma se brutti nei
    insorgere dovessero, ah, che piste
    a quella unione io darei!

    E questo forse non potrei fare
    col matrimonio, e quindi, eh sì, restare

    pur non volendo là, ad armeggiare,

    con grande svantaggio, ovvio, mio,
    ed alla lunga pur di chi il buon Dio

    avesse a me mandato e che io

    obbligo avrei di rendere sereno,
    così egoismo in me venendo meno,

    ponendo al **conto solo io** un freno.

    Si valuti perciò caso per caso:
    si sbaglia quando ci si unisce a naso.

    Da tutti e due i lati non sta il raso!

    (Cassandro)

    "Mi piace"

  8. Dico che è bellissima e sei stata molto brava!!!!

    Non avevo capito che era in viaggio una nuova cicogna. Queste sono notizie bellissime che riscaldano il cuore. A te le emozioni vengono doppie…se non ho capito male,una arriva a Maggio e l’altra ad Agosto.
    Vi auguro che vada tutto bene. Solo questo conta!! Allora sì Mary che non avrai più tempo. Sarai di nuovo alle prese con biberon e pannolini,altro che CSS!!!

    Che straordinaria avventura,spero di provare presto anch’io queste emozioni. Per ora ancora niente…ma confido nel prossimo futuro.

    Ciao carissima,una valanga di auguri per tutti!!! Ciao!!!!

    "Mi piace"

  9. ma congratulazioni!!!beh sai, non si può più seguire quel tracciato.. la crisi cambia le cose molto in fretta.. ad aspettare di avere laurea, casa, posto fisso si arriva alla pensione..

    "Mi piace"

  10. * Ivy hai pienamente ragione! Sono una mamma fortunata: le mie figlie hanno deciso di non essere “bamboccione”!

    * Vitty, sono contenta che ti piaccia la mia nuova veste. Ogni tanto bisogna cambiare e a me piace. Grazie per gli auguri che contraccambio. Spero tanto che la cicogna arrivi anche dalle tue parti…

    * Cassandro carissimo, in effetti siamo bombardati ogni giorno da notizie di riforme e cambiamenti, ma… ahinoi, “tutto resta come prima”, anzi più di prima!
    Altro che morte per inedia, quì siamo alla morte civile, purtroppo.
    Noi un “po’ all’antica” (ma poi non tanto…) abbiamo seguito le orme dei nostri genitori con i quali l’argomento “convivenza” non veniva nemmeno sfiorato. Di una cosa però sono sicura nel dilemma se è meglio il matrimonio o l’unione “senza il contratto”: amore, rispetto, comprensione e serenità sono le parole chiave per costruire un rapporto duraturo.
    Ciao Cass e porgi i miei saluti all’amico Sergio che manca da un po’, in tutt’altre faccende affaccendato…

    "Mi piace"

  11. Ah, cosa mi ricorda, Mary, quel tuo **Noi un po* all*antica (ma poi non tanto . . .)**

    Eh, sì, forse è questa situazione quella che sta alla base di quel tuo (e nostro) **amore, rispetto, comprensione e serenità che sono le parole chiave per costruire un rapporto duraturo**

    UNA__PANCHINA__AL__PARCO

    Una panchina al parco è una panchina,
    ma a me quando vi sto sopra adagiato
    sembra una **Frau** se mi sei vicina
    ed il tuo corpo al mio tieni appoggiato.

    Seduti qui al sole dell*inverno,
    che scalda i nostri volti infreddoliti,
    quest*attimo ci sembra quasi eterno,
    eterno come quando siamo uniti.

    C*è qui dell*erba attorno — è naturale —
    con qualche margherita e molta ortica,
    che punge i piedi tuoi e ti fa male,

    ma tu non ci fai caso, dolce amica,
    ora che vivi in modo originale:
    moderna fuori e dentro un po* all*antica.

    (Cassandro)

    P. S.

    Ho cercato, Mary, di portare i tuoi saluti all’amico Sergio Sestolla, ma non sono riuscito minimamente a contattarlo in quanto, come tu sospettavi, ed io so (con un pizzico di invidio), è proprio ** in tutt*altre faccende affaccendato** . . . Se vuoi insisto: ci riprovo e — ammesso che riesca a stabilire un contatto — se mi autorizzi gli tiro pure le orecchie (che sono di assai facile presa!)

    "Mi piace"

  12. Ci credi Cassandro che mi hai fatto sognare ed emozionare?
    Ah, se potessimo trovare ancora il tempo per sedere su una panchina, stretti stretti al proprio “lui”, al tepore del sole invernale e poter spegnere, anche solo per un momento, questo fuoco frenetico della vita di tutti i giorni!
    Mi sono talmente piaciuti i tuoi versi che l’ho ritrascritti nella colonna accanto (anche se non ho ancora capito il funzionamento del ritorno a capo…).

    P.S. Non vorrei essere indiscreta… ma quali sono ‘ste faccende che tengono Sergio lontano dal blog degli amici? Ti autorizzo volentieri ad una tiratina d’orecchie… bastassero a farlo ritornare…
    Ciao carissimo

    "Mi piace"

  13. Eccomi. Sono tornato.

    Ovviamente, Mary, da persona intelligente quale sei non avrai creduto a nessuna parola di Cassandro, il quale non avendo nulla di meglio da fare . . . **sfrugulìa**

    Lui non mi ha portato nessun tuo saluto: sono venuto io a prendermelo direttamente e ti ringrazio del ricordo.

    Anche se sono veramente affaccendato, come tutti peraltro per questa caotica vita che ci impegna fino all*impossibile (e che tu chiami incisivamente **il fuoco frenetico della vita di tutti i giorni**) svolgo **faccende** sulle quali Cass non ha alcun motivo di invidiare trattandosi di lavoro abbastanza impegnativo, il quale peraltro richiede doti che il detto Cass neppure si sogna di possedere.

    Anche doti di carattere romantico, ovviamente, per cui — per controbattere alla sua **Una panchina al parco** –eccoti, se gradisci, una più consistente composizione, anch*essa un po* all*antica (del tenore quindi di quei periodi che, come sembra, tu ami ricordare, e che forse rimpiangi).

    Spero quindi che mi perdonerai se il lavoro ed altri impegni (esistenziali, sociali, ecc. ecc.) tendono a sommergermi, per cui niente . . . **tiratina d*orecchie**, specialmente da parte di lui . . . e che scherziamo . . . da lui . . . naaaaa!

    Questo scritto lo invio conseguentemente perché tu possa ancora una volta ricordare l’epoca in cui i **lui** di allora — tipo **L’uomo in frak** — erano soliti rivolgersi alla loro **lei** — tipo **Signorinella pallida** o **Come pioveva** — con frasi, oramai abbondantemente superate, tipo . . . . .

    TU__SEI__L*AMORE

    C*è questa differenza tra di noi:
    io sono quello che **fa all*amore**
    e invece tu, che fai qui ciò che puoi,
    l*Amore stesso sei . . . nel suo splendore

    . . . nell*abbacinamento assoluto
    . . . nel trasparire assai più di zaffìro,
    . . . nel trasformare da angolo acuto
    il mondo tutto in angolo giro.

    Non chiedermi di dirti ciò che voglio
    esattamente dir con le parole
    appena dette . . . non chiede lo scoglio
    all*onda perchè sbatte, e manco al sole

    chiede la terra perchè dà calore.
    C*è sempre chi riceve e chi dà.
    E questa qui sei tu . . .Tu sei l*Amore,
    quello che ha maiuscola la *A*.

    Grazie per ciò ch*è stato . . . e che sarà.

    (Sergio Sestolla)

    Sei tornata col pensiero, Mary, i tuoi tempi ideali? Spero proprio di sì. Gaudeamus igitur.

    Ed ora torno ad **affaccendarmi** ancora per un po’ alle mie **faccende**, e dopo farò una capatina nel blog di Vitty, dato che anche da lei sono stato nominato in quanto sembra gradire, del che la ringrazio, qualche mio intervento.

    Buona serata.

    "Mi piace"

  14. Bentornato Sergio! Ma allora è l’amico Cass al quale dobbiamo dare una tiratina d’orecchi! Meno male che nell’etere hai trovato i miei saluti e sei passato a trovarmi, nonostante tutte le “faccende” che ti sommergono! Ed hai trovato il tempo di dedicarmi le tue rime un “po’ all’antica”, così tenere e delicate, ma soprattutto così piene d’amore, sentimento che di questi tempi è assai raro…
    Un grazie speciale e… godiamo ordunque mentre siam giovani!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...