Notizie che sconvolgono

Si dice: i gay sono arroganti. I gay sono esibizionisti. I gay, ormai, dettano legge, sono loro ad imporre i modelli. E poi leggi che a Torino un ragazzo di 16 anni si è suicidato perchè non sopportava più le umiliazioni dei suoi compagni di classe.
Lo tormentavano. Non sappiamo se questo ragazzo fosse davvero gay. Ma sappiamo che si è ucciso. Sono tanti i casi come il suo.
Perchè accanto ad un’Italia che parla di DICO e di unioni civili ce n’è un’altra, molto più ampia che ancora vede nel gay un diverso.
Da emarginare e da deridere. A volte basta il sospetto per essere insultati o picchiati.
I miei vicini di casa hanno un bambino di 11 anni: educato, cortese, gentile. Molto spesso viene preso di mira da un gruppetto di teppisti della sua età o poco più grandi perchè ha alcuni tratti femminili e perchè non manifesta la sua “virilità” nei giochi da “maschi”. I genitori hanno deciso di cambiare casa.
I suicidi tra gay sono superiori a quelli tra eterosessuali, soprattutto concentrati tra i 15 ed i 24 anni, quando il giovane scopre le sue inclinazioni.
Alcuni ragazzi riescono a vivere serenamente e a farsi strada nella moda, nell’arte, nella musica. Ma per alcuni che possono permettersi di esibire la loro vera natura ce ne sono molti di più costretti a nasconderla.
E quando la verità trapela e la vita diventa un inferno, alcuni la fanno finita…