Anto’, fa caldo…


In questi giorni di afa insopportabile sembra di essere tele-trasportati nel celebre spot televisivo. I soliti discorsi tra la gente. Come stai? Accaldato! Come va? Sudata. Hai sentito la temperatura questa notte? Non ho chiuso occhio…
Nemmeno fosse un evento eccezionale questa stagione!
Ed i telegiornali e la stampa certo non aiutano.
Ad ogni maledetto ritorno dell’afa, ecco che i cronisti partono a sentire come reagisce la gente ai quasi 40 gradi. E come dovrebbe reagire?
Si fa una doccia fredda, mette i piedi gonfi in una bacinella piena di ghiaccio e va in letargo.
Da metà giugno a fine agosto spariscono le notizie fondamentali, lasciando il posto agli inevitabili consigli per combattere il caldo opprimente.
Quando il sole è a picco bisogna bere almeno due litri di acqua al giorno e mangiare frutta e verdura.
Lo sappiamo tutti e ce lo sentiamo ripetere da anni.
E poi, guai se uno di 110 anni muore nel cuore della notte, in pieno sonno.
Sicuramente sarà stato il gran caldo! Ma va là…
La calura può dare alla testa, non discuto: tant’è vero che anch’io faccio delle trasfusioni di sali minerali prima di mettere il naso fuori di casa.
Ma questo stato di allarme non fa che alimentare la rincorsa alla refrigerazione coatta delle case. C’è chi regola il termostato a meno cinque gradi, con escursioni termiche tali da stroncare un elefante!
Io avrei un consiglio: visitiamo spesso, in questi giorni, centri commerciali, piazzandoci magari davanti al frigo dei surgelati e sognamo i ghiacci antartici…
Ermà, che fresco!

5 pensieri riguardo “Anto’, fa caldo…

  1. Da che mondo è mondo l’estate ha sempre fatto caldo! E’ la tv che ne fa un caso eccezionale. Comincia con i primi caldi di maggio o di giugno,a spaventarci presagendo un’estate caldissima,la più calda degli ultimi secoli….poi continua con le raccomandazioni,con un tono da mettere i brividi….quasi fossimo tutti in pericolo!
    Ma prima,quando non c’era l’aria condizionata,il frigorifero…..o come facevano a sopravvire?
    Eppure,si sopravviveva….e pure bene!!!! ( Io il frigorifero l’ho avuto nei primi anni sessanta,ero una bambinetta,mi ricordo il gusto dell’acqua fredda,e la bellezza dei cubetti di ghiaccio,belli grossi,più buoni di qualunque gelato!!!!)

    Ora ogni giorno stilano quasi un bollettino di guerra. fanno il giro delle città,per scovare ogni nefandezza di questa estate.

    Ci vuole solo pazienza…la stagione deve fare il suo corso….fino a lasciare il passo all’autunno.

    Ciao carissima…ti auguro una fresca serata,ciao!!!!

    "Mi piace"

  2. Purtroppo, aldilà degli strilli dei giornalisti, il clima è cambiato sul serio.
    Io abito in una zona particolare, e da qualche anno a questa parte, diciamo negli ultimi venti, fa indiscutibilmente più caldo ed il clima è più umido.
    D’estate, quando ricevevo gli amici, al calar del sole distribuivo maglioncini, oggi alle 21 o 22 ci sono 22 gradi e più.
    Ciao 🙂

    "Mi piace"

  3. Sono un privilegiato. Vicino al mare e alle spalle la verde collina, con un torrente che non porta acqua ma aria. No ai ventilatori, no ai climatizzatori. Basta aprire due finestre. Mi sento quasi un Berlusca in Costa Smeralda. Vorrei ospitarvi, peccato che la casa sia infinitesimale. La fortuna di vivere in un piccolo centro sul mare. Meno male, perché non ci sono Grandi Magazzini, luoghi di refrigerio. ciao Maryaccaldata

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...