L’elezzione der presidente


Un giorno tutti quanti l’animali
sottomessi al lavoro
decisero d’elegge un Presidente
che je guardasse l’interessi loro.

C’era la Società de li Majali,
la società der Toro,
Er Circolo der Basto e de la Soma,
la Lega indipendente
fra li Somari residenti a Roma;
eppoi la Fratellanza
de li Gatti soriani, de li Cani,
de li Cavalli senza vetturini.
la Lega fra le Vacche, Bovi e affini…

Tutti pijorno parte a l’adunanza
Un Somarello, che pe’ l’ambizzione
de fasse elegge s’era messo addosso
la pelle d’un leone,
disse: – Bestie elettore, io so’ commosso:
la civirtà, la libbertà, er progresso…
ecco er vero programma che ciò io:
ch’è l’istesso der popolo! Per cui
voterete compatti er nome mio… –

Defatti venne eletto proprio lui.
Er Somaro, contento, fece un rajo
e allora solo er popolo bestione
s’accorse de lo sbajo
d’avè pijato un ciuccio p’un leone!
– Miffarolo!… Imbrojone… Buvattaro!…
– Ho pijato possesso: disse allora er Somaro –
e nu’ la pianto nemmanco se morite d’accidente.
Peggio pe’ voi che me ciavete messo!
Silenzio! e rispettate er Presidente!

(Trilussa)

… a buon intenditor….

9 pensieri riguardo “L’elezzione der presidente

  1. Buongiorno Mary!!! Grazie per il libero ingresso,sembra di essere tornati ai primi tempi del blog,quando parlarsi,scambiarsi opinioni era molto più semplice e immediato!

    Questo Trilussa è azzeccatissimo e dimostra che non c’è veramente niente di nuovo sotto il sole!!!
    Asini a comandare ci sono sempre stati ,e i creduloni pure!!!! Speriamo che almeno questa volta abbiano imparato la lezione…..mo’ basta ,ti pare,di asini napoleonici?!

    Un caro saluto e un abbraccio! Ciao!!!

    "Mi piace"

  2. ER CORVO E ER SOMARO PRESIDENTE

    “Silenzio! e rispettate er Presidente!”

    …………….

    Solo che er Corvo comme lo sentì
    dall?arto su de lui fece??pipì.

    ?Ah, screanzato!? – je disse er somaro –
    comme te pijo te spenno, paro paro,

    saprò di chi sei fijo??comunista!??.
    li debbiti che tieni, vedi, a vista

    io ti sputtanerò, non avrai pace,
    stanne sicuro…… “Anvieni qui, Storace!?

    (Corvo di S P)

    "Mi piace"

  3. Devo proprio ringraziare mery,per essere riuscita a farti tornare,carissimo Corvo di Salaparuta! Quando ho visto la tua firma,mi sono lustrata gli occhi….pure poeta sei…..anvedi!!!! Evidentemente in questo momento così delicato e difficile,stai affilando le “penne” per riuscire a convincere i tanti indecisi ( ancora??!! Dopo tutto quello che è evidente e sotto gli occhi di tutti?! ) Mi auguro che la magistratura faccia piena luce su questa storiaccia delle intercettazioni,e non esiti a fare i nomi e cognomi! Certa gente non merita di occupare posti di primo piano,abbiamo bisogno di onestà e trasparenza…..anzi,visto che ci chiamano “komunisti”…di “Prerestroika!”

    Ciao Corvo,spero ti unirai a noi al caffè! Te ne serviremo uno squisito!!!

    Ciao mary,grazie davvero di aver “stuzzicato “questo caro amico!!!!

    "Mi piace"

  4. Benvenuto nel salotto bloggarolo “romano”!! Leggo che anche tu non disdegni i sonetti… in dialetto, chiaramente. Bello confrontarsi in rima, anche se ciò non significa avere le stesse idee…
    Devo ringraziare Vitty per il gentile suggerimento.
    A presto rileggerti.

    "Mi piace"

  5. Buongiorno a te, cara Vitty e grazie di nuovo.
    Hai visto? E’ tornato il Corvo… pure in rima…
    Spero che anche tu questa sera sarai davanti alla TV, vedemo che c’hanno da dicce ‘sti due…
    Ciao
    Mary

    "Mi piace"

  6. Permettimi, Mary, prima di sentire questa sera che cosa ?c?hanno da dicce ?sti due?, di dire pure io una parolina in questo tuo puntuale articolo, anche se giungo un po? in ritardo.

    Dato che a te, da sensibile artista (interessante quel tuo ?Omaggio a Modì? di sopra, complimenti), piacciono i versi, ?ed è bello ?confrontarsi? anche se ciò non significa avere le stesse idee?? come insegna, per non dire che ci impone, il padre dell?Illuminismo, Voltaire? ti presento queste poche rime, in cui si passa dagli animali di Trilussa, agli alberi, muti testimoni del nostro vivere, con aggancio peraltro al tuo esilarante fotomontaggio del ?Napoleonberlusco?.

    GLI ALBERI SI ALZANO

    Gli alberi si alzano e noi
    che abitavamo i piani più alti
    luce perdiamo a poco a poco e poi
    più nulla si vedrà pur dagli spalti

    ultimi della torre. Assediati
    da tanta forza che velocemente
    pullula dalla terra, arrabbiati,
    ci ribelliamo prima con la mente,

    e con parole poi, fin che cediamo
    – ahimè! – all?avanzata della forza
    bruta che cresce, e quindi ci arrendiamo
    a detti tronchi dalla dura scorza

    ? tu chiamali censura, immunità,
    conflitto di interessi, il possedere
    tutti quei ?media? che fan verità
    bugie grosse assai più di un paniere?

    ben manovrati da chi brama solo
    distruggere chi amò ingegno e zelo
    ? e civiltà? e sospingeva al volo
    gli altri perché salissero al cielo

    e non fossero più acqua di scolo.

    ?Urlare contro?? è il ?chiù? dell?assiolo.
    è rigirare acqua nel paiolo!

    Ci spingono, oddìo, dall?armaiolo?

    chè pur dovrà tornar nel polverone
    chi si credeva, ahimè, Napoleone,

    ed era, gratta gratta, un gran coglione.

    Attento alla prossima ?elezione?
    se no sarai tu? di quello? il clone!

    (Sergio Sestolla)

    Mi auguro che non ti dispiaccia, Mary, quanto ho scritto? Fra l?altro, se ho scritto quanto ho scritto non è poi tutta mia la colpa: mi sono limitato a prendere alla lettera il tuo ?? a buon intenditor?? ed io di conseguenza?

    Buona serata e buona visione questa sera (con buona ?visione? si allude alla visione del premier ?lavato e stirato? alla perfezione, in quanto l?altro? anche se più colto, più preciso e di idee meno rovinose per l?Italia?. non appare molto appetibile, non essendo mai elegante, né ben pettinato e lustrato, come il suo contendente!)

    "Mi piace"

  7. Che sorpresa!! Devo anch’io stropicciare gli occhi nel leggere il tuo nome, caro Sergio (posso chiamarti così?).
    Ora che sono riuscita, grazie alla nostra amica Vitty (ma perchè non l’ho chiesto prima?) a “buttare giù questo muro” e l’ingresso risulta facilitato agli amici, è veramente più interessante e gratificante leggere commenti e… pure poesie! Hai visto è tornato anche il Corvo?
    E dici di non essere un “fior fiore di scrittore”… Ma quando mai!!!
    Non mi dispiace affatto quanto hai scritto in proposito, anche perchè quel ” a buon intenditor…” è stato aggiunto in senso mooolto ironico. Era per dire: stateve accuorti! e non fate l’errore di scambiare un somaro per leone…
    Starò bene anch’io, come Vitty, alla tua sinistra… anzi, vado a prendere una tazzolella e’ cafè da lei (macchiato, naturalmente…)
    Ciao Sergio

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...